Loft: Mon Amour



Il progetto di abitazione che vi propongo oggi, è quello di una casa dal sapore classico ed accogliente, ma in un contesto assolutamente contemporaneo. Si tratta di un loft, tipologia sempre più amata nel mondo. Vi racconto un aneddoto che adoro, ossia che i loft nascono a New York negli anni ’40, quando gli artisti del tempo iniziarono a trasformare capannoni vuoti e porzioni di fabbriche, in case dove poter abitare e lavorare al tempo stesso. Una rivoluzione dell’abitare.




Spazi generosi, soffitti alti e molta luce, sono tra le principali caratteristiche da rispettare nella scelta dei materiali per il restauro e l’arredo. Una pavimentazione in resina ne rispetta le origine industriali, il legno crea calore e si coniuga con la scelte dei tendaggi in lino, fibra antica e naturale. Christian Dior diceva questo: “Il lino è per il sarto ciò che il marmo è per lo scultore: una materia nobile”. Le pareti bianche permettono alla luce di inondare gli spazi e giocarci dentro. A volte non serve costruire da zero, è affascinante anche rielaborare ciò che esiste già. Ed è pure sostenibile!